SCULTURE - A L B E R T I N I

 

SCULTURE IN BRONZO

SCULTURE IN BRONZO
 titolo opera 
Calze Bianche   (particolare segue opere completa)
fusione in bronzo a cera persa
h 82 cm
patina a caldo
anno 2017

esposta alla 57° biennale di Venezia  2017
Evento collaterale 
critico d'arte G. Grasso

pubblicata sul catalogo di MIlano Scultura 2017






ALBERTINI CALZE BIANCHE 2_8.png
ALBERTINI DANZA 1_8.JPG
 titolo opera 
Di corsa
 fusione in bronzo a cera persa
h 82 cm
patina a caldo
anno 2018
esposta a Milano Scultura 2018
pubblicata sul Catalogo di Arte Moderna 2018






ALBERTINI IL SALTO 3_8.JPG
 titolo opera 
Il salto
 fusione in bronzo a cera persa
h 72 cm
 anno 2015
patina a caldo
esposta a Milano Scultura 2018
pubblicata sul Catalogo di Arte Moderna 2018








ALBERTINI CORSA 2_8.jpg
 titolo opera 
Danza
 fusione in bronzo a cera persa
h 82 cm
patina a caldo
esposta a Milano scultura 2018







ALBERTINI CON STIVALI 3_8.JPG
 titolo opera 
ragazza con stivali
 fusione in bronzo a cera persa
h 41 cm
patina a caldo
esposta a Milano Scultura 2017/18








ALBERTINI IN ATTESA 2_8.JPG
 titolo opera 
seduta in attesa di...
 fusione in bronzo a cera persa
h 35 cm
patina a caldo
esposta a Milano scultura 2017








ALBERTINI SEDUTO.jpg
 titolo opera 
seduto
 fusione in bronzo a cera persa
h 15 cm
patina a caldo
anno 2013

pubblicato sul catalogo di Milano scultura 2018






Albertini brochure15_3 (1).jpg
scultura in bronzo
Titolo: Ragazzo seduto
h cm 20
anno 2014




scultura in bronzo
titolo: Il bacio
h 46
anno 2013

Albertini brochure15_2.jpg
scultura in bronzo
titolo: ragazza con il gatto
h: cm 48
anno: 2013


scultura in alluminio
titolo: ragazza con il gatto 2
h: cm 48
anno: 2013
 
Foto 04-04-16, 08 59 19.jpg
titolo
ragazza con gattino e con tulipani

scuture in bronzo e alluminio
fusine a cera persa 
h 56 cm
anno 2014



 

SCULTURA ESPRESSIONISTA FUSIONE IN BRONZO A CERA PERSA

Con il termine espressionismo si usa definire la propensione di un artista a esaltare, esasperandolo, il lato emotivo della realtà rispetto a quello percepibile oggettivamente.
Nello specifico la tecnica di fusione a cera persa si riassume in sei fasi:
  1. Modello della scultura in argilla: viene realizzata la scultura in argilla, le cui dimensioni saranno pari a quelle finali della scultura in bronzo.
  2. Calco in gesso: dal modello in argilla viene ricavato il calco in gesso.
  3. Modello in Cera: il calco in gesso viene smontato, diviso in due o più parti. Dopo essere stato privato del modello in argilla in esso contenuto (operazione che determina la distruzione del ritratto in argilla), al suo interno viene versata cera d’api o paraffina (solitamente di colore rosso), che, a contatto con le pareti fredde dello stampo, si coagula, andando a formare il modello in cera. Le parti dello stampo, contenenti il modello in cera,  vengono poi rimontate e riempite di terra refrattaria (anima). Non appena la terrà refrattaria è asciutta, il modello in cera viene liberato dallo  stampo in gesso (in questa fase possono essere realizzati anche modelli in gesso del ritratto) e dotato di una rete di tubicini di cera, fondamentali in fase di fusione per sfiatare i gas di fusione.
  4. Calco di fusione: il modello in cera con i tubicini viene ricoperto da  uno strato di gesso, mattoni frantumati e sabbia. Questa cassa viene comunemente chiamata tonaca o camicia forma. Il calco di fusione viene cotto lentamente in forno (200° – 300°). Per effetto del calore la cera si scioglie, creando un’ intercapedine tra ‘anima’ e ‘camicia’.
  5. Fusione in bronzo: l’intercapedine ottenuta per scioglimento della cera viene riempita con il bronzo fuso, il cui spessore sarà pari allo spessore della cera.
  6. Scultura in bronzo: raffreddatosi il bronzo, la scultura viene liberata dal calco di fusione e dalla rete dei canali di fusione, ripulito e rifinito (eliminazione dei difetti di fusione, svuotamento dalla terra refrattaria e lucidatura finale)

VOLTO - ACRILICO VISIBILE al buio

VOLTO -    ACRILICO  VISIBILE al buio